News

Sito in aggiornamento

Il sito web è in fase di aggiornamento, ci scusiamo per eventuali disagi

5 PER 1000 ALLA AC VIRTUS

Destinando il 5 per 1000 alla Ac Virtus aiuti a far crescere i ragazzi del nostro paese in uno sport di squadra dove troveranno sviluppo fisico e socializzazione”

CIAO GINO!!!

l 7 Aprile è scomparso  a 91 anni Gino Mantovani detto Buscaglia, una bandiera storica della Virtus.  Da giovane  calciatore ha indossato con   entusiasmo e  orgoglio la maglia del Camposanto,  nel  nostro archivio storico abbiamo scovato alcune fotografie del tempo. Nella prima  foto che risale al 1939  la squadra è  schierata  davanti alla stazione ferroviaria pronta per la trasferta a Poggio Rusco ( a quei tempi le trasferte si facevano in treno) Gino è il primo seduto a sinistra. I due dirigenti accompagnano gli  11  calciatori  a quei tempi infatti si giocava  senza  riserve, se  uno  si  infortunava, veniva  messo  all’ala  per  non  mettere  in  difficoltà  la  squadra.

JUNIORES: DISCRETO CAMMINO

Cari amici di Paese Sport, eccoci a scriProsegue positivamente il cammino della nostra Juniores che sta dimostrando in questo girone di ritorno di essere cresciuta notevolmente sotto gli aspetti di mentalità, di carattere, di gioco, di squadra consapevole dei propri mezzi. I nostri ragazzi hanno ottenuto vittorie importanti che gli hanno consentito di scalare varie posizioni di classifica. Dopo la vittoria sull’HERA per 3-1, la Virtus ha incontrato la Gino Pini in una partita che dopo aver dominato per i primi 20 minuti subisce gol al primo affondo avversario.

UN OTTIMO QUARTO POSTO

Cari lettori,
in questo articolo vorrei descrivere le battute finali di un campionato che si è appena concluso e ciò che succederà a breve. Andiamo però con ordine. Il 10 di Marzo la Virtus si è sfidata con la Pieve di Nonantola, dando vita ad una partita emozionante conclusasi sul risultato di 4 a 4.

Il match ha visto segnare, per i nostri allievi, Barbieri, Tomasini e per due volte Serkan mentre le reti realizzate dagli avversari, sono state favorite da alcuni errori difensivi. Nella giornata seguente la Virtus ha giocato in trasferta contro la Villa d’Oro, squadra molto pericolosa. I nostri ragazzi si impegnano molto e riescono ad ottenere il vantaggio a metà del primo tempo con un tiro sotto la traversa di Uzelac, che nel tempo successivo si fa purtroppo espellere. La partita è condizionata dal gioco scorretto degli avversari e dalle errate valutazioni dell’arbitro così a metà del secondo tempo la squadra avversaria riesce ad ottenere il pareggio. Il match termina sull’uno a uno tra mille proteste in campo e sugli spalti.

CONDANNATI A VINCERE

9° di ritorno :
Virtus – Roveretana       1 – 2

2° di ritorno (rec.) :
Atletic C.D.R – Virtus     0 – 2

10° di ritorno :
Modenese – Virtus     0 – 1